Zenga ritorna a parlare di Sampdoria: «Tornerò ad allenare in Italia»

zenga sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Walter Zenga torna a parlare di Sampdoria e della volontà di tornare ad allenare in Italia

A Walter Zenga proprio non è andata giù la sua parentesi alla Sampdoria. In ogni circostanza rimembra i mesi passati in blucerchiato, dichiarando più o meno velatamente di non aver colpe e di essere stata la vittima della situazione. Dopo di lui su quella panchina si è seduto Montella, che ieri ha recuperato un pareggio che avrebbe potuto essere una vittoria nel Derby della Madonnina, adesso c’è seduto Giampaolo, che sicuramente sta facendo un lavoro migliore dei due precedenti messi assieme.

CACCIATO DALLA SAMP, MONTELLA FECE PEGGIO – Intervenuto sulle onde di RadioRai, l’ex allenatore blucerchiato torna a parlare di Sampdoria, iniziando da Eder, ieri nemmeno impiegato nel Derby della Madonnina a cui Walter Zenga è molto legato calcisticamente: «Con me alla Sampdoria era capocannoniere con nove gol, giocando in una posizione simile a quella attuale e penso che possa essere decisivo per l’Inter» e continua «L’anno scorso il motivo del mio esonero è stato chiaro a tutti: dopo essere stato cacciato le cose per loro sono andate peggio».
CONVINTO DI TORNARE AD ALLENARE IN ITALIA – La parentesi da allenatore in Italia non è del tutto tramontata, Walter Zenga è convinto che prima o poi tornerà su una panchina di Serie A, magari anche su una panchina importante: «Allenerò ancora in Italia, so fare l’allenatore e so farlo bene, spero di poter avere una società forte e importante».