Cacciatore: «Non penso al mio passato alla Samp»

cacciatore
© foto www.imagephotoagency.it

Un ex di questo Sampdoria – Chievo è Fabrizio Cacciatore, resosi protagonista già nel match contro il Milan per il gol realizzato e poi annullato per fuorigioco. Intervenuto ai microfoni di Casa Chievo su Radio Universal, l’ex blucerchiato non nasconde un certo rammarico per i tre punti persi contro i rossoneri.

 

«Sono rimasto stupito anche io di quel gol realizzato contro il Milan, peccato che ero in fuorigioco sarebbe stata una domenica speciale per me e per i tifosi. Ho fatto una grande partita ma anche tutta la squadra sicuramente meritava qualcosa di più del pareggio. Non mi sono sentito un eroe per aver segnato con il turbante in testa, mi hanno dovuto fasciare perché sanguinavo e non potevo stare in campo così. È stato un peccato perché sarebbero stati tre punti importanti per la salvezza del Chievo».

 

Domenica in trasferta a Genova, contro la Sampdoria: «È una partita importante per noi perché vogliamo i tre punti, alla Samp ho giocato ma mi concentro solo sulla partita e non sul mio passato. Il Verona? È una squadra dove ho giocato e mi dispiace che sia in questa situazione più per i compagni con cui ho condiviso un periodo della mia carriera. Ma ora penso solo al Chievo e alla salvezza del Chievo».

 

L’obiettivo sono i primi dieci posti in classifica: «Obiettivo è quello di migliorarmi sempre e migliorarsi facendo sempre meglio. È un gruppo forte e formato da grandi giocatori in cui mi sono trovato subito bene. Un gol contro la Samp? Sarebbe bello».

Condividi
Articolo precedente
pellissierMeggiorini e Pellissier: due gol e due assist, occhio a Birsa
Prossimo articolo
TuttoSport – Inter, occhi su Correa