Genoa-Sampdoria: le statistiche dei giocatori rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Come ogni settimana torna l’appuntamento con la statistica riguardante gli avversari: chi sono i più “pericolosi”, quali hanno precedenti con la Sampdoria. Oggi analizziamo alcuni elementi della rosa del Genoa

Torna, come ogni settimana, l’appuntamento con le statistiche degli avversari in vista della partita. Oggi ci tocca parlare del Genoa e degli uomini che potrebbero essere pericolosi per la difesa blucerchiata. I titolari dovrebbero essere, Simeone e Pinilla. Dalla panchina potrebbero subentrare Palladino e Ntcham, remota sembra la possibilità di vedere Pandev dopo il comportamento tenuto nella partita contro il Bologna e la successiva esclusione nella partita contro l’Empoli. In ogni caso iniziamo dal figlio d’arte: Giovanni Simeone. Per lui un unico precedente, quello di andata, con novanta minuti giocati ma nessuna rete: Simeone è a secco da parecchie giornate complice innanzitutto il resto dell’organico che non riesce a metterlo in condizione di segnare. Resta sicuramente un giocatore da non sottovalutare. Al pari di Simeone troviamo Ntcham, con un unico precedente contro la Sampdoria: a differenza del compagno di squadra risale al derby, perso per 2-3, della stagione 15/16 dove fu impiegato da Gasperini per 45 minuti di gioco. Le altre partite le guardò dalla panchina.

I VETERANI: PALLADINO, PINILLA E RIGONI – Se il bilancio dei giovani è quello che abbiamo visto, diametralmente opposto è quello dei veterani rossoblu. Tra questi c’è sicuramente Raffaele Palladino che, durante il derby, gli sale quella voglia di farsi prendere a schiaffi. In passato fu Palombo a metterlo al suo posto, ma qualora servisse, siamo certi che Viviano&co non si farebbero tanti problemi. Palladino è quello con più precedenti, ben 11 contro la Sampdoria, distribuiti in cinque vittorie, quattro pareggi e due sconfitte, con due reti realizzate e due assist. Non tutti i gol sono arrivati nel Derby Della Lanterna: il primo assist nel match vinto per 3-1 nella stracittadina del 2008/2009, il primo gol nel campionato successivo dove il primo derby venne vinto dal Genoa per 3-0. Poi il cambio di casacca e la seconda metà di carriera al Parma: nella stagione 12/14 realizza nuovamente l’assist per il gol del pareggio, mentre va in rete nel 14/15 nuovamente nel pareggio per 2-2. Questo è l’ultimo goal realizzato contro la Sampdoria che Palladino ha incontrato all’andata di questo campionato quando vestiva la maglia del Crotone. Altro giocatore con tanti precedenti è Mauricio Pinilla: 3 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte con un gol e un assist realizzati. A differenza di Palladino però nessuna rete con addosso la maglia del Genoa perché nell’unico derby disputato, campionato 14/15, non trovò la via del gol pur rimanendo in campo novanta minuti. Ultimo giocatore da tenere in debita considerazione è Luca Rigoni: 13 i precedenti contro la Sampdoria, due vittoria, cinque pareggi e sei sconfitte con due gol realizzati e un assist. L’ultima rete proprio nel Derby della Lanterna 16/17, mentre la prima quando nel 08/09 giocava nel Chievo.

Condividi
Articolo precedente
Una settimana da Derby: dal 1980 al 1990
Prossimo articolo
Juventus: quattro diffidati in vista della Sampdoria