Strimpelli: «La vita mi ha ripagato, grazie alla Sampdoria per l’invito»

manolo strimpelli sampdoria
© foto Valentina Martini

Manolo Strimpelli e l’emozione di cantare al “Ferraris”: «Ho sognato questo momento per trent’anni, ringrazio la Sampdoria per l’invito»

Ieri al “Ferraris” è stata una vera e propria festa per i tifosi della Sampdoria. Poco prima del fischio d’inizio del match contro la Fiorentina, il cantastorie blucerchiato Manolo Strimpelli ha realizzato il suo sogno di esibirsi davanti alla Gradinata Sud e a tutto lo stadio in una delle sue canzoni. Sulle note di “Solo e da sempre Sampdoria”, tormentone dello scorso Derby della Lanterna, Strimpelli ha diretto il coro di voci e “fischiettii” che ha regalato un’atmosfera unica prima della partita: «Ho sognato questo momento per trent’anni – ha detto emozionato ai microfoni di SampTV – trovarsi lì è stato fantastico. Nella vita è importante sognare, sono sei mesi che si parla della favola di Puggioni e finalmente è arrivato il mio momento: è come con le slot machine, metti monete d’amore e passione, passano gli anni e non viene mai l’incastro giusto per vincere. Alla fine, dopo 30 anni, la vita mi ha ripagato. È una piccola cosa – conclude – una piccola emozione, ed è già tutto finito. Ringrazio la Sampdoria per questo invito». Intanto, per Manolo sono arrivati i complimenti anche dall’ex presidente blucerchiato Enrico Mantovani.

Condividi
Articolo precedente
sampdoriaPasqua, la tradizione continua: Sampdoria in visita ai bambini del “Gaslini“
Prossimo articolo
derby sampdoria genoaCriscito: «Nel derby qualcuno ha tirato indietro la gamba»