Mustafi cuore blucerchiato «Tifo ancora Sampdoria»

© foto www.imagephotoagency.it

La lezione italiana è servita a Skhodran Mustafi, che ha fatto tesoro dell’esperienza vissuta alla Sampdoria: «Il vostro campionato è una buona scuola, ho avuto tre allenatori che volevano sempre che mostrassi gli attributi. Alla fine mi hanno aiutato tanto e sono arrivato fino a questo punto», ha dichiarato l’ex difensore blucerchiato, ora al Valencia e conteso da diverse squadre, Juventus in primis. Cita tre allenatori Mustafi e a La Gazzetta dello Sport interviene Beppe Iachini, che lo accosta a Fabio Cannavaro: «Ho un ottimo ricordo. Da noi è arrivato a gennaio 2012, scoperto dal d.s. Pasquale Sensibile, voleva arrivare in alto, si fermava dopo l’allenamento per migliorare. Ha fatto strada», dichiara Iachini, che ne evidenzia qualità, educazione, esplosività e personalità. Mustafi intanto ha raccontato di non sentire da tempo Delio Rossi. Ricorda però i due anni vissuti a Genova: «Molto belli perché non eravamo soltanto compagni ma anche amici. Sento ancora Soriano, l’anno scorso sono venuto allo stadio. Sono ancora tifoso della Samp».

Condividi
Articolo precedente
Torino all’assalto di De Silvestri (con sconto)
Prossimo articolo
Rientra Regini, piace Goldaniga per la difesa