Osti: «La Samp sa cosa vuole per il suo futuro. Schick…»

osti sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Osti parla del futuro blucerchiato e di come la Samp imposterà gli anni che verranno: «Importante aver trovato un equilibrio»

Ormai è al timone da più di quattro anni, quando Edoardo Garrone – all’epoca numero uno del Doria – lo prese per sostituire il dimissionario Pasquale Sensibile: ogni tanto non compreso a fondo, Carlo Osti rappresenta uno dei dirigenti con la maggior longevità nel calcio italiano d’oggi. La Samp sembra esser soddisfatta del suo operato e il dirigente ha spesso ribadito di trovarsi bene nella Genova blucerchiata (tanto che il suo contratto è in essere fino al giugno 2018). Ai microfoni di Sky Sport, il direttore sportivo della Samp ha avuto modo di approfondire diverse tematiche riguardanti il futuro della società di Corte Lambruschini nei prossimi anni: «Penso che nei club moderni sia importante avere tante persone che parlino di calcio e la Sampdoria penso abbia trovato questo equilibrio perchè sa quello che vuole in prospettiva futura. Se Schick rimane? Questo lo dovete chiedere a Romei….».

Condividi
Articolo precedente
giampaolo sampdoriaGiampaolo sul rinnovo: «Mi diverto e sto benissimo alla Sampdoria»
Prossimo articolo
RomeiRomei: «Giampaolo l’uomo giusto per la Samp»