Verso Fiorentina – Samp: la Viola vittima preferita di Antonio Cassano

© foto www.imagephotoagency.it

Inizia la settimana di avvicinamento al match tra Fiorentina e Sampdoria, in programma per il 3 aprile alle ore 15:00 allo stadio Franchi di Firenze.  È pasquetta, i nazionali sono ancora impegnati nel ritiro e con le amichevoli in vista di Euro2016, ma per noi blucerchiati la testa vola già a domenica quando tornerà il campionato.

Montella studierà bene la situazione e dopo il rientro di tutti i blucerchiati comincerà a prendere le decisioni riguardo la formazione da schierare titolare. Nell’ultimo match sono scesi in campo da titolari per il reparto avanzato Cassano, Quagliarella e Alvarez che molto bene avevano fatto nelle precedenti uscite. Dati alla mano, Alvarez a parte che ha solo quattro precedenti con la Fiorentina, un solo assist e nessun gol, Cassano Quagliarella e Muriel assieme hanno messo a segno contro la Viola: 15 gol e 4 assist.

La Fiorentina sembra essere una delle vittime preferite di Antonio Cassano. Nei 19 match disputati contro ha totalizzato otto vittorie, sei pareggi e 5 sconfitte; ha messo a segno nove gol e mandato in rete due compagni di squadra. Il primo gol in assoluto lo ha segnato nella stagione 2000/2001, anche se con la squadra pugliese ne metterà a segno altri quattro. Vestendo la maglia della Sampdoria va a rete la prima volta nella stagione 2007/2008, il match casalingo finisce 2-2. Altri gol li ha segnati con Roma, Inter e Parma.

Sono meno i gol realizzati da Quagliarella contro la Fiorentina: “solo” cinque in 16 match disputati e nessun assist. Il suo ruolino personale conta sei vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte. La prima rete realizzata con la maglia blucerchiata è nel match Sampdoria – Fiorentina concluso con il risultato di 5-1 in favore della Samp nel campionato 2006/2007, le reti successive  le realizzerà con Udinese e poi Torino.

Per Muriel invece la Fiorentina è la squadra contro la quale ha disputato più partite, undici in tutto: realizzando tre vittorie, nessun pareggio e cinque sconfitte. Per lui un gol e due assist in tutto. Seppur sembra difficile che Montella lo schieri dal primo minuto potrebbe essere una iniezione di fiducia per lui sbloccare il risultato in favore della Sampdoria e contribuirne alla vittoria.

Condividi
Articolo precedente
Alonso: «Fiorentina, ora pensa a battere la Sampdoria!»
Prossimo articolo
Verso Fiorentina – Samp: Viviano ritrova la Viola da avversario