Quando non giocare aiuta: il recupero lampo di Strinic e Zapata

zapata sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il “mini ritiro” forzato dal rinvio di Sampdoria-Roma ha permesso a Zapata e Strinic, indietro con la preparazione, di mettersi in pari

Sono stati parecchi i lati negativi di questa sosta forzata dal campionato: non poter sfruttare un traino positivo derivante le due vittorie consecutive, per esempio. Anche l’essere costretti a trovare la Roma “più avanti” quando sarà una squadra diversa per preparazione e rodaggio. Però c’è anche un lato positivo da mettere in luce: la sosta lunga ha permesso al tecnico di lavorare adeguatamente con i ragazzi più indietro con la preparazione. Zapata e Strinic, per stessa ammissione di Giampaolo in conferenza stampa prima del rinvio di Sampdoria-Roma, non si erano allenati adeguatamente con la squadra d’origine. Un ritardo di preparazione che l’allenatore avrebbe colmato lavorando duramente durante le partite di campionato. Ora il problema è del tutto risolto: sicuramente sia Zapata che Strinic non avranno ancora il minutaggio completo nelle gambe, ma con queste settimane di lavoro senza match di mezzo, hanno avuto la possibilità di recuperare gran parte del gap che c’era con il resto della squadra. In questa sosta poi Giampaolo ha potuto valutare anche Andersen – giovane difensore centrale arrivato nelle ultime settimane di mercato -, per il numero 3 ci vorrà chiaramente maggior tempo per entrare negli schemi del tecnico.

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria GenoaSampdoria-Genoa, è questo il vero derby!
Prossimo articolo
Sampdoria gradinata sudTorino-Sampdoria è libera: blucerchiati pronti all’invasione