Abate guarda avanti: «Pensiamo alla Sampdoria»

abate sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore del Milan analizza la sconfitta rimediata contro l’Udinese e mette nel mirino la Sampdoria, prossima avversaria in campionato

Il Milan incassa la seconda sconfitta in campionato e domenica prossima si troverà di fronte alla Sampdoria, ostico gradino da salire per rialzare la testa. Ignazio Abate analizza la prestazione in casa dell’Udinese e mette nel mirino proprio i blucerchiati: «È stata una partita strana. Sapevamo, come aveva detto il mister, che sarebbe stata una gara sporca e così è stato. Loro venivano a pressarci alto, giocando sempre la palla in verticale. Però siamo partiti bene, passando subito in vantaggio. Il rammarico è quello di non aver chiuso la gara nel primo tempo e infatti abbiamo subito questa rimonta, prima su una nostra disattenzione e poi su una grande ingenuità soprattutto di noi giocatori più esperti, perché avremmo dovuto mettere la palla fuori. C’è da migliorare, ce la stiamo mettendo tutta però evidentemente questo non basta. Serve di più. Il fallo di De Paul era da rosso diretto. Però penso che il problema non sia stato questo: l’errore è nostro perché abbiamo dimostrato che con la cattiveria giusta possiamo mettere in difficoltà chiunque, e oggi nella ripresa questa cosa c’è mancata. Adesso stacchiamo la spina per due giorni, che ne abbiamo bisogno. Non bisogna guardare la classifica, dobbiamo pensare una partita alla volta, a partire dalla sfida contro la Samp».