Academy, la Residenza è pronta: «Una grande casa per la famiglia Samp»

© foto Valentina Martini

La residenza dell’Academy blucerchiata è pronta: giovedì 25 maggio l’inaugurazione

Poco meno di un anno fa la Sampdoria era col suo stato maggiore in un’aula del CONI per discutere coi piani alti dello sport italiano della possibilità di costruire a Bogliasco una residenza per i ragazzi del settore giovanile, un punto di riferimento per i giovani genovesi e non nel quale vivere e al contempo crescere e allenarsi coi colori più belli del mondo addosso. Il progetto venne approvato e nel corso dell’anno appena trascorso i lavori sono proseguiti a ritmo serrato, tanto che fra due giorni, il prossimo 25 maggio, si terrà l’inaugurazione dello stabile e di tutta l’area, con una grande festa. Queste le parole dei protagonisti della costruzione, a partire dal dottor Giuseppe Corti, proprietario iniziale del terreno: «Siamo una famiglia di imprenditori che lavora da 50 anni sulla riviera ligure. Bogliasco è una posizione strategica da tanti punti di vista e quando visitai il terreno per la prima volta vidi che era vicino a dove si allenava la Sampdoria e mi son detto “in futuro la società potrebbe interessarsi” e così è stato». 

RESIDENZA ACADEMY, L’ARCHITETTO DE GIORGI: «UNA GRANDE CASA PER LA FAMIGLIA SAMP» – A capo dei lavori l’architetto Remo De Giorgi, che ha così commentato a SampTV lo sviluppo del progetto: «Questo sogno è diventato una splendida realtà: un anno fa è stato presentato al CONI e la realizzazione è stata rapida, oggi ci troviamo questa residenza che è una grande casa per 40-45 ragazzi che coltivano il sogno della loro vita. L’edificio si colloca su un’area di 3000 metri quadri di aree esterne e che sviluppa 2000 metri quadri di spazi coperti. Ci sono ampi spazi giardino, garage per le macchine al piano interrato, spazi per socializzare e tutto quello che serve ai ragazzi, la definisco una grande casa per la grande famiglia Samp».

Articolo precedente
Muriel sampdoriaCalciomercato Sampdoria, l’Inter torna alla carica per Muriel
Prossimo articolo
Addio a Farina: un minuto di silenzio su tutti i campi