Acquafresca: «Mi voleva la Sampdoria. Andare al Genoa mi ha fatto rosicare»

© foto www.imagephotoagency.it

Acquafresca racconta un retroscena di mercato: avrebbe potuto venire alla Sampdoria, ma finì al Genoa. E non per sua scelta

Robert Acquafresca racconta tutta la trafila di mercato che lo ha reso protagonista. Avrebbe potuto venire alla Sampdoria, ma alla fine a Genova ha vestito la maglia del Genoa. Quella di vestire la maglia rossoblù però non fu una vera e propria scelta: «Dopo il fallimento del Toro mi volevano Milan, Juve e Inter, Samp e Palermo. Ho scelto i nerazzurri perché avevano il progetto più importante per me. Mi hanno preso e mandato in comproprietà: c’erano Chievo e Treviso in lizza, ho scelto i trevigiani».

«Quell’estate il mio cartellino era dei nerazzurri, ma non volevo più essere trattato come un pacco postale. José Mourinho mi rivoleva a Milano e la società mi aveva manifestato questa intenzione: stavo già cercando casa in zona San Siro. Piero Ausilio mi voleva nei quattro attaccanti, avrei potuto vincere il Triplete. Inizialmente dovevo andare in prestito al Genoa, ma poi Marco Branca ha voluto cedermi. Mi ha fatto rosicare l’essere venduto al Genoa, mentre io volevo restare a Cagliari a quel punto. Branca mi minacciò di mandarmi fuori rosa se non avessi accettato il Genoa», precisa l’attaccante in diretta Instagram con Nicolò Schira.