L’agente di Dodô spiazza tutti: «Tornerà alla Samp»

Dodô Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Dodô spiazza tutti sul futuro del terzino: «A gennaio tornerà alla Samp. Club serissimo, rapporto fantastico»

Nonostante le recenti dichiarazioni del presidente del Santos riguardanti il futuro di Dodô, il terzino di proprietà della Sampdoria sembra destinato a rientrare alla base nella prossima sessione di mercato invernale, stando alle parole del suo agente Cristiano Torelli: «Tornerà a gennaio prossimo dal prestito e sarà nuovamente della Sampdoria. Ma è presto per capire cosa vorrà fare la società», ha rilevato in esclusiva ai microfoni di calciomercato.com. Parole che spiazzano l’ambiente blucerchiato, convinto ormai di non rivedere mai più a Genova il brasiliano.

«La relazione tra Dodô, noi dell’entourage e la Samp è fantastica – prosegue l’agente -. Lo hanno acquistato dall’Inter dopo 6 mesi di prestito, il club è serissimo: non ci sono problemi. Ha giocato qualche partita, poi ha trovato poco spazio, ma Montella puntava tantissimo su di lui ed è stato Montella a farlo riscattare». Chi è rimasto veramente nel cuore, però, è Walter Sabatini: «Una persona speciale. Questo è Sabatini per lui. Ha il nostro rispetto e la nostra gratitudine. Ha scoperto centinaia di talenti in Sudamerica, con Dodô non gli è andata male, fidatevi che non si è sbagliato. Lo ha comprato dal Corinthians e l’ha venduto due anni dopo all’Inter!».

Proprio con il trasferimento in nerazzurro, però, la carriera del classe ’92 ha subìto un tracollo: «L’Inter resterà nel suo cuore, perché giocare in un club simile è indimenticabile. Ha vissuto i suoi momenti migliori e non dimenticatevi che stava iniziando a carburare: ha giocato l’Europa League segnando due gol, ha conquistato addirittura la convocazione del Brasile grazie all’Inter. Non ha funzionato perché tutto ha iniziato a precipitare quando ha dovuto ri-operarsi al ginocchio sinistro sul più bello, c’era dietro solo questo. Dodô è tornato 10 mesi dopo con un altro allenatore e la società ha preso un altro laterale mancino sul mercato: solo per quello abbiamo scelto di andare alla Samp».

Adesso, però, nel campionato brasiliano il difensore ha trovato la sua dimensione ideale ed è considerato uno dei migliori profili nel suo ruolo: «Sì, sta vivendo una stagione fantastica al Santos. In Sudamerica è considerato un terzino al top. Ha accettato questa sfida, tornare in Brasile per mostrare a tutti il suo talento e la sua qualità, a patto di avere un po’ di continuità. Ha ritrovato maturità, si è adattato velocemente perché nonostante non giocasse in Italia si è sempre allenato duramente. Era prontissimo da subito – conclude Torelli – questo è il vero Dodò».


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
tifoso FerrarisL’assessore al Bilancio sul Ferraris: «Samp e Genoa paghino i debiti»
Prossimo articolo
sampdoria rimonte trasfertaDuri a morire: Sampdoria squadra da rimonta