Aic, Calcagno: «Non c’è calciatore che non abbia rinunciato a qualcosa»

Iscriviti
Calcagno aic
© foto Twitter

Il presidente dell’Asso Calciatori Umberto Calcagno ha parlato del taglio degli stipendi per i calciatori, necessario negli ultimi mesi

Intervenuto su Rai Due durante 90’Minuto, Umberto Calcagno, presidente dell’Asso Calciatori, ha parlato di Sara Gama e della questione stipendi.

«Non c’è calciatore professionista che non abbia rinunciato a qualcosa in questo periodo, la nostra parte l’abbiamo sempre fatta ma bisogna capire che i problemi che stiamo vivendo adesso non sono colpa del Covid ma sono problemi sul tavolo da 10 anni. Dobbiamo prendere questo momento negativo per fare riforme in questa direzione».