AIC, Tommasi: «Serie A non oltre il 3 agosto. Tutti vorremmo finire»

tommasi aic
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’AIC: «Limite temporale 3 agosto. Se abbiamo tempo di chiudere i campionati, ovvio che tutti vorremmo farlo»

Il presidente dell’AIC Damiano Tommasi, intervenuto ai microfoni di RaiNews24, non si è sbilanciata sulla data di una possibile ripresa della Serie A: «È più facile dire non prima del… come hanno già deciso in altri paesi. La notizia di ieri della UEFA di provare a chiudere entro il 3 agosto ci dà un limite temporale».

Tornare in campo d’estate, con il caldo, è l’ultimo problema per i calciatori: «Il tema è questo: se abbiamo tempo di chiudere i campionati, è ovvio che tutti vorremmo farlo. Ma il processo decisionale oggi parte dalla comunità scientifica e speriamo ci siano le condizioni per ripartire per chiudere prima del 3 agosto, così come chiesto dalla UEFA».

Un’ultima battuta sul taglio stipendi: «Con la Lega Pro abbiamo provato una soluzione collettiva. Con la Lega Serie A non siamo entrati nei dettagli, anche perché le prime scadenze sono il 20 aprile. Oggi non sappiamo se si chiuderà prima, anche perché la UEFA e l’ECA chiedono di provare a chiudere le stagioni. I calciatori come sempre fatto, faranno la loro parte», ha concluso Tommasi.