Al Ferraris solo big durante Samp-Sassuolo: c’era anche il Barcellona

Praet Andersen
© foto www.imagephotoagency.it

I talenti della Sampdoria sono stati osservati attentamente da emissari di Juventus, Inter e Napoli: sugli spalti del “Ferraris” anche club inglesi

La sfida di lunedì sera tra Sampdoria e Sassuolo ha rappresentato un’occasione per seguire da vicino i giocatori monitorati in chiave mercato. Al “Ferraris” erano infatti presenti emissari provenienti da mezza Europa – Liverpool, West Bromwich Albion, Newcastle e West Ham – e dai piani alti della Serie A – Juventus, Napoli e Inter. Le prime tre della classe seguono da tempo Joachim Andersen e Dennis Praet, che nel corso di questo avvio di stagione stanno esprimendo pienamente le loro potenzialità. Non è assolutamente certo che i due gioielli lasceranno Genova in estate: il difensore danese costa non meno di 25 milioni di euro, ma il tecnico doriano Marco Giampaolo vorrebbe fargli completare il percorso di crescita tenendolo ancora un anno; il centrocampista belga, sebbene abbia una clausola rescissoria di 26 milioni di euro, sta trattando con la dirigenza blucerchiata il rinnovo del contratto. È stata inoltre registrata una presenza insolita, quella di un osservatore del Barcellona, club non solito alla frequentazione di Marassi. Indubbiamente a catalizzare l’attenzione è stato Marlon, terzino in prestito ai neroverdi e di proprietà blaugrana. Nella lista dei desideri del Barça, però, risulta esserci anche Gregoire Defrel oltre ai precedentemente citati Andersen e Praet.

Articolo precedente
Dodô santosIl Santos conferma Dodô: «Siamo agli ultimi dettagli»
Prossimo articolo
marescaMilan-Sampdoria affidata a Maresca: i precedenti preoccupano