Arsenal, ecco Mustafi: «Un altro passo avanti, qui posso imparare molto»

mustafi
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo due stagioni trascorse con la maglia del Valencia, per Shkodran Mustafi è giunto il momento di dire addio e compiere un ulteriore salto in avanti nella propria carriera. Il suo futuro sembrava dover essere ancora in Spagna, almeno finchè sul giocatore non è piombato prepotentemente l’Arsenal

Arsene Wenger l’aveva puntato, e lo stra-potere economico dei gunners ha fatto sì che le sue richieste potessero essere esaudite: l’ex-Sampdoria è già a Londra da ieri, e a breve firmerà il suo nuovo contratto. «Ho parlato con Ozil – ha svelato il centrale ai microfoni di Sky Sport Germany – e mi ha detto tutto ciò che volevo sapere. Mi ha parlato in ottimi termini della società, perciò non ci è voluto molto tempo per convincermi».

Un’operazione dai costi fantascientifici, dato che stiamo parlando di un difensore. 35 milioni di sterline, che in euro sarebbero circa 40, di cui 4 andranno nelle casse della Sampdoria. Gli accordi col Valencia erano questi, il 10% della successiva rivendita sarebbe spettato a Massimo Ferrero. Intanto, Mustafi è già nel mood biancorosso ancor prima della firma: «L’Arsenal è stato sempre rappresentato internazionalmente, e per me era importante salire di un altro gradino. Voglio giocare di nuovo la Champions League, con giocatori da cui posso imparare molto. Le star dell’Arsenal hanno raggiunto grandi obiettivi – ha concluso al sito ufficiale della Football Association – e possono insegnarmi tanto».

Da Genova a Londra in soli due anni, una crescita esponenziale e una professionalità esemplare. Questo è Shkodran Mustafi che, siamo sicuri, prima o poi tornerà a Bogliasco, come già ha fatto, per salutare i suoi vecchi compagni e quei tifosi che lo avevano salutato con il magone, ma con la consapevolezza che un giorno sarebbe diventato un grande calciatore.