Asta europea per Bruno Fernandes: la Sampdoria gongola

Lisbona fernandes
© foto www.imagephotoagency.it

I club inglesi mettono gli occhi su Bruno Fernandes: la Sampdoria osserva interessata lo scenario e si prepara ad incassare

Non si può certo dire che la scelta fatta da Bruno Fernandes in estate non abbia ripagato il trequartista portoghese: la decisione di lasciare la Sampdoria e la Serie A per tornare in Portogallo, allo Sporting Lisbona, non era sembrata ottimale a molti, dato il livello più basso del campionato lusitano. Eppure, il centrocampista offensivo ha avuto ragione a cambiare aria, lo dicono i numeri: 53 presenze in stagione, 16 reti – alcune davvero da cineteca – e ben 20 assist.

Cifre davvero da capogiro, che hanno scatenato l’interesse dei top club europei sul classe ’94: dopo l’interessamento di Juve e Atletico Madrid, si è fatta ora più concreta l’attenzione delle grandi società inglesi, TottenhamLiverpool e Chelsea su tutte. La Sampdoria osserva lo scenario in modo particolarmente interessato: i blucerchiati, infatti, hanno inserito nel contratto di cessione dell’ex numero 10 doriano una clausola che garantirà il 10% sulla plusvalenza incassata dallo Sporting al momento della vendita. Se dunque, ipoteticamente, la squadra portoghese dovesse incassare 60 milioni dalla cessione dell’ex Udinese, alla Sampdoria – stante la plusvalenza di 50 milioni – spetterebbero di diritto ben 5 milioni. Entrate extra che serviranno – anche – a finanziare il prossimo calciomercato.