Atalanta-Sampdoria, Giampaolo: «Vittoria pesante, Andersen cresciuto molto»

Giampaolo Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta-Sampdoria, Giampaolo: «Vittoria pesante contro squadra forte. Meritiamo rispetto, abbiamo sempre fatto bene». E sul derby in arrivo: «Partita sentita, ce la giocheremo»

Nonostante il rendimento pessimo delle ultime tre gare e le assenze con cui si è presentata questo pomeriggio in campo a Bergamo, la Sampdoria riesce a tornare alla vittoria e stende 2-1 l’Atalanta. I due gol di Caprari e Zapata derivano entrambi da errori difensivi dei nerazzurri, ma la squadra di Marco Giampaolo ha dimostrato oggi personalità e voglia di vincere. Il tecnico blucerchiato è intervenuto nel post-partita ai microfoni di Sky Sport«La vittoria ha un valore incredibile, molto pesante, e sono molto contento perché ottenuta con tanti giocatori fuori. Giocatori che hanno fatto finora un grandissimo campionato. Noi abbiamo da recriminare solo per Crotone e Inter, per il resto abbiamo fatto grandi cose e merita rispetto. Abbiamo ottenuta una vittoria su un campo ostico contro una squadra forte, con Capezzi e Andersen titolari per la prima volta, senza Quagliarella e Kownacki: ho fatto riposare Silvestre. Abbiamo il dovere di stare lì, abbiamo toppato ma poi anche contro il Chievo abbiamo fatto bene. Ce la giocheremo fino alla fine, non dobbiamo mai mollare.

Su Andersen, oggi in campo dal primo minuto al posto di Silvestre: «Si allena in silenzio da otto mesi, è cresciuto in modo esponenziale. Non l’ho fatto esordire all’ultima di campionato, ma in una partita pesante. Siamo una squadra seria che ha dato una risposta importante. Abbiamo giocato senza paura fino alla fine». Un’ultima battuta sul Derby della Lanterna, prossimo impegno in programma fra soli 4 giorni: «Si tratta di una partita molto sentita, anche il Genoa ha vinto, ce la giocheremo». 

Articolo precedente
gasperini atalantaAtalanta-Sampdoria, Gasperini: «Che schiaffo, così fa male»
Prossimo articolo
zapata sampdoriaAtalanta-Sampdoria, Zapata: «Possiamo vincere il derby»