Ausilio sul caso Icardi: «Out contro la Samp? Faremo valutazioni»

ausilio inter
© foto www.imagephotoagency.it

Il ds dell’Inter sul caso Icardi: «Sospensione alla Nainggolan? Da domani faremo valutazioni»

Tiene banco in casa Inter il caso scoppiato nelle ultime ore, che ha visto il centravanti nerazzurro Mauro Icardi perdere la fascia di capitano e rifiutare la convocazione per la gara di stasera contro il Rapid Vienna. Prima del match di Europa League, il ds Piero Ausilio è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per fare chiarezza a riguardo: «Ha parlato Luciano Spalletti dopo un confronto ieri coi dirigenti. Si parla assolutamente di una scelta condivisa dell’Inter in tutte le sue componenti. I motivi sono seri, la decisione è arrivata dopo averla valutata attentamente. Non si prendono decisioni così senza dolore per un giocatore importante e di qualità per un professionista che ha ancora tanto da dare all’Inter».

Sulla possibilità che il numero 9 possa saltare anche la gara di domenica contro la Sampdoria: «Io sono partito subito con la squadra – spiega Ausilio – posso dire che Icardi era tra i convocati per oggi prima che lui decidesse di non venire. Molti calciatori fanno fisioterapia e prevenzione, direi che è una cosa normalissima. Siamo qui, a disposizione. Non si discute Icardi in quanto professionista e bomber, mi auguro che possa essere qui per tanto tempo».

Un’ultima battuta sull’ipotesi di una sospensione simile a quella adottata per Radja Nainggolan lo scorso dicembre, con il centrocampista belga che – per una serie di ritardi all’allenamento – non aveva potuto prendere parte al big match contro il Napoli: «No, non abbiamo ancora pensato a nulla. Anche perché Marotta è influenzato, io sono qui… Da stamattina cerchiamo di parlare solo della partita, da domani faremo delle valutazioni in merito», ha concluso il dirigente nerazzurro.