Connettiti con noi

Gli Ex

Bastrini ricorda la Sampdoria: «Esordio bellissimo. Avevo paura di Cassano»

Giacomo Primo

Pubblicato

su

Alessandro Bastrini, ex calciatore della Sampdoria, ha raccontato gli step della sua carriera ricordando alcuni aneddoti legati alla sua esperienza blucerchiata

Alessandro Bastrini, ex difensore della Sampdoria, ha ripercorso i punti principali della sua carriera raccontando alcuni aneddoti legati alla sua esperienza in maglia blucerchiata. Le sue parole ai microfoni di Tacalamarca.

ESORDIO – «Il mio esordio fu bellissimo. Quando sei in campo non ci pensi nemmeno, in panchina c’era Novellino, con il quale ho instaurato un bellissimo rapporto e devo solo ringraziare per avermi lanciato. Poi arrivò Mazzarri, che proveniva dall’impresa di aver salvato la Reggina degli 11 punti di penalità. Ero sicuro che avrebbe fatto una grande carriera. Parliamo di un grande gestore che insegnava calcio, da lui ho imparato molto. Sono sicuro che ritornerà presto in panchina».

COMPAGNI – «Cassano è stato assolutamente un fenomeno, mentre con Flachi già al mio primo allenamento riuscii a capire che era un giocatore fantastico. Noi giovani avevamo timore di toccare Cassano in allenamento, rischiavamo di prendere degli insulti, ma il rischio era minimo visto che era praticamente imprendibile. Palombo era quello che dispensava consigli ai più giovani, aveva sempre un sorriso per noi. Volpi parlava poco ma era un gran capitano ed un punto di riferimento, come del resto un altro sempre disponibile era Gennaro Delvecchio. La Samp è sempre nel mio cuore».

Advertisement