Bereszynski e la positività di Gabbiadini: «Ho passato la notte peggiore»

bereszynski sampdoria highlights
© foto Valentina Martini

Bereszynski e il Coronavirus: «Stavo già male prima che Gabbiadini risultasse positivo. Quando l’ho scoperto, ho passato la notte peggiore»

Così come per tutti i giocatori della Sampdoria, continua la quarantena per Bartosz Bereszynski: «Quattro-cinque giorni fa ho appreso che Gabbiadini aveva il Coronavirus – racconta il difensore polacco a Misje Futbol -. Ho fatto i test solo quando mi sono sentito male. Da allora, sono seduto solo a casa mia. Non posso nemmeno uscire. Il club mi aiuta con la consegna degli acquisti, ma non sento la mancanza di niente, tutto è organizzato».

Berezsynski aveva sintomi ancora prima che Gabbiadini risultasse positivo al test: «Mi faceva molto male la testa, ero a disagio. Mi sono detto che sarebbe andato tutto bene. Quando ho scoperto di Manolo ho avuto il momento peggiore, ho passato la notte peggiore. Ero più preoccupato per Maja e mio figlio: sono sani, non hanno sintomi e spero che rimanga tutto così».