Bartosz Bereszynski è della Samp: è ufficiale

bereszynski
© foto www.imagephotoagency.it

Arrivato dal Legia Varsavia, Bereszynski ha firmato e si lega al progetto Samp, quello dei giovani di Marco Giampaolo: vestirà la maglia numero 24

Il problema dei terzini stava diventando una piaga: le difficoltà, gli infortuni, le sostituzioni, le possibili partenze (come quella di Pereira, ora sempre più probabile). Tuttavia, la Samp ha trovato un modo per risolvere i suoi problemi, intavolando una trattativa-lampo con il Legia Varsavia per Bartosz Bereszynski, classe ’92 già nel giro della nazionale (tre presenze dal 2013) e che troverà in Linetty certamente una sponda per ambientarsi il più velocemente possibile.
IL LEGAME – La Samp ha ufficializzato il tutto sul proprio sito ufficiale, anche se le ultime parole di Ferrero facevano intendere come fossimo alle battute finali di quest’operazione. Ecco il comunicato: «L’U.C. Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal K.P. Legia Warszawa i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bartosz Bereszynski (nato a Poznań, Polonia, il 12 luglio 1992). Il difensore – che ha scelto la maglia numero 24 – sarà a disposizione di mister Marco Giampaolo a partire dall’odierno allenamento pomeridiano in programma al centro sportivo “Gloriano Mugnaini” di Bogliasco».
IL SALUTO AL LEGIA – Anche il sito ufficiale del Legia Warszawa ha dato l’ufficialità del trasferimento riportando il saluto del giocatore alla sua, ormai ex, squadra: «Tornerò sempre con piacere a Varsavia, non voglio dire “arrivederci” voglio salutare dicendo “ci vedremo”. Il tempo che ho trascorso al Legia è stato speciale e fantastico, è stato il capito più importante della mia carriera. Voglio ringraziare i miei compagni di squadra, allenatori che hanno fatto molto per me. Farò sempre il tifo per il Legia e magari ci incontreremo nuovamente da avversari la prossima stagione in Europa League».

Articolo precedente
cigarini bogliascoSassuolo, torna in auge il nome di Cigarini per la mediana
Prossimo articolo
Budimir sampdoriaBudimir: Pescara o Bologna? La palla passa alla Sampdoria