Il bomber dell’U15 Donato si racconta: «Ammiro Quagliarella, sogno l’esordio a Marassi»

Donato Sampdoria
© foto sampdoria.it

Il bomber dell’Under 15 Alessandro Donato si racconta: «Ho giocato in ogni ruolo prima di fare l’attaccante. Mi ispiro a Quagliarella, in futuro sogno l’esordio a Marassi»

Se la Sampdoria U15 sta conducendo un buon campionato, parte del merito è anche di Alessandro Donato, giovane attaccante della formazione blucerchiata, autore di 14 centri in 25 partite. Numeri importanti per il bomber genovese, che si è raccontato ai microfoni di Samp TV: «Questa è la mia sesta stagione nel Settore Giovanile blucerchiato. Ho iniziato a giocare a calcio a 6 anni, una passione trasmessami da papà, che è stato calciatore a livello dilettantistico. Ho cominciato nella Pegliese e sono arrivato alla Samp come centrocampista offensivo, poi ho giocato in difesa. Da lì sono passato a fare l’esterno, fino a diventare, tre anni fa, attaccante, il mio ruolo attuale».

Definito il ruolo, le idee sono anche ben chiare per quanto riguarda il futuro: «Sono un attaccante abbastanza fisico, mi piace tenere il pallone e far salire la squadra ma cerco anche di essere freddo davanti al portiere. Se potessi rubare qualcosa ad un attaccante della prima squadra, mi piacerebbe imparare da Quagliarella che ammiro molto. Amo lo sport in generale, mi piacciono il ping pong e il beach volley. Se non dovessi sfondare nel calcio mi piacerebbe restare in ambito calcistico, magari con un ruolo diverso; altrimenti, dato che studio lingue, mi piacerebbe un’esperienza all’estero come designer».

Si chiude con un bilancio della stagione, certamente positivo, e con un obiettivo concreto per i prossimi anni: « Ad inizio stagione ho lavorato con mister Pastorino, un’esperienza breve, ma comunque intensa: mi ha trasmesso la giusta cattiveria agonistica da mettere in campo. Successivamente è tornato mister Augusto, con il quale mi trovo molto bene: lavora tanto su di noi, anche a livello mentale. Personalmente posso dire che sia stato un anno fantastico, spero continui così. L’obiettivo? Arrivare in Primavera e magari, un giorno, fare l’esordio a Marassi con la maglia blucerchiata».