Borghi: «Sampdoria? Bella classifca. Audero migliore in campo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Borghi, giornalista e telecronista sportivo, ha parlato della partita di ieri tra Sampdoria e Inter. Le sue parole

Stefano Borghi, giornalista e telecronista di DAZN, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla partita di ieri tra Sampdoria e Inter. Ecco le parole rilasciate sul suo canale YouTube.

 «L’Inter ha perso a Marassi, grandi meriti della Samp che rispetto alla partita scorsa ha avuto anche una fase più attiva di proposizione di gioco. E’ stata molto brava a scappare sul 2-0 nel corso del primo tempo con il talento di alcuni suoi giocatori. Damsgaard è un giocatore che mi piace sottolineare, ve l’avevo detto prima dell’inizio del campionato. E’ un ragazzo molto giovane che deve chiaramente adeguarsi e adattarsi al calcio italiano, che deve crescere, ma ha talento e concretezza. L’azione che fa sul goal di Keita Balde è l’azione di un giocatore importante, di alto profilo. Sia per come difende la palla nella zona centrale che per come si apre l’orizzonte. Poi ci sono degli errori difensivi dell’Inter, ma c’è soprattutto l’abilità di questo ragazzo, poi anche quella di Keita. Prima aveva segnato Candreva, un altro ex con il dente un filo avvelenato. Questi due goal della Sampdoria, questi meriti che ci sono stati, è un merito avere anche un portiere che è il migliore in campo, perché ovviamente il portiere fa parte della squadra. Audero, che è stato il migliore in campo, è un merito da ascrivere ancora alla formazione di Ranieri, che ha una classifica veramente bella, che ha una classifica meritata e che ha una classifica che premia il lavoro di questo allenatore e di questo gruppo».