Bovenzi è chiaro: «Voglio una Samp di temperamento»

Bovenzi Sampdoria
© foto Samp TV

Il preparatore atletico della Sampdoria commenta il suo ritorno in blucerchiato e volge lo sguardo alla prossima Serie A

Diciotto mesi sono bastati ad assaporare il profumo di Bogliasco, cosa significhi essere parte integrante della Sampdoria. Da novembre 2013 a maggio 2015: una dolce ed entusiasmante parentesi che Antonio Bovenzi ha vissuto e già messo da parte per iniziarne un’altra. Sulla panchina blucerchiata allora c’era Sinisa Mihajlovic, adesso c’è Marco Giampaolo. Ma le ambizioni europee sono le stesse: «Tornare alla Sampdoria è stato come tornare a casa. Ho trovato uno staff collaudato e un gruppo di giocatori con i quali è facile lavorare. Il ritiro estivo è importante ma credo sia fondamentale allenarsi con continuità». Il Mago, come è stato soprannominato dai giocatori, preferisce restare con i piedi ben saldi a terra: «Non faccio nessuna magia, voglio mettere a disposizione del mister una squadra di temperamento», conclude Bovenzi ai microfoni di Samp TV.

Articolo precedente
bonazzoli prestitoBonazzoli ammette: «Samp-Padova partita come le altre»
Prossimo articolo
Sampdoria RafaelRafael, che riflessi: le migliori parate