Pirlo: «Abbiamo anima e qualità. Pronti per il Brescia» - VIDEO - Samp News 24
Connettiti con noi

Hanno Detto

Pirlo: «Abbiamo anima e qualità. Pronti per il Brescia» – VIDEO

Pubblicato

su

Brescia-Sampdoria, Andrea Pirlo ha presentato in conferenza stampa il match tra le mura del Rigamonti: le parole

Andrea Pirlo, tecnico della Sampdoria, ha presentato in conferenza stampa il match tra le mura del Rigamonti di Brescia. Le parole del tecnico blucerchiato.

ANTEPRIMA – «Abbiamo un’anima e qualità, queste vittorie premiano la costanza e la fame dei ragazzi. Domani affronteremo una squadra compatta e con identità: li abbiamo studiati e siamo pronti».

SQUALIFICA – «Peccato non essere in panchina. Torno nella mia città dopo tanti anni. L’ultima volta fu col Milan nel 2011. Mi sarebbe piaciuto andare in panchina, nella squadra della mia città dove ho iniziato a giocare. Ora però lavoro da un’altra parte, faccio un altro lavoro per un’altra società e tutto viene messo da parte. Tornare nella mia città comunque è sempre piacere».

INFORTUNATI – «A parte l’infortunio di Borini che starà fuori per un bel po’ di tempo e ci dispiace, c’è entusiasmo e si percepisce negli allenamenti. C’è voglia di migliorare da parte dei giocatori. Se abbiamo vinto tre partite il merito è loro. La squadra ha qualità, ha un’anima. E sono arrivati i risultati. Per sostituire Borini ci sono diverse opzioni, come De Luca o La Gumina o anche mettere un altro centrocampista sulla trequarti. Ora abbiamo recuperato Murru, la prossima settimana contiamo di recuperare Benedetti e Pedrola».

MURRU – «Vedremo come starà e come staranno gli altri. Per noi è un giocatore importante, ha dimostrato le sue qualità da inizio stagione. Un giocatore di categoria superiore, di serie A. Appena starà bene credo che un posto in squadra lo troverà. La sua esperienza è un valore aggiunto».

BRESCIA – «Il Brescia è una squadra compatta che con l’arrivo del nuovo allenatore Maran ha dimostrato di avere delle idee, un’identità. Una squadra che cambia quando difende e quando attacca, con due moduli diversi. Li abbiamo studiati, sappiamo dove attaccare e dove essere più attenti. Domani speriamo che possa andare tutto bene».

BORINI – «Fabio è un’assenza importante, che sa parlare anche dentro al campo nei momenti di poca lucidità, magari con una parola fa stare tranquilli gli altri. E poi è un calciatore che sa muoversi, sa trovare la posizione in campo. Un giocatore che mancherà. Ma ci sono altri ragazzi che si sono fatti trovare pronti. Sopperiremo a questa assenza».

SERIE B 2023/24 – «Il campionato di serie B è lungo, faticoso. Lo ha dimostrato l’anno scorso il Cagliari che non era partito bene ed è riuscito ad andare in A. Lo stesso Venezia era riuscito ad andare ai play off. Un campionato molto livellato. Siamo ancora lontani dalla fine, c’è tutto il tempo per poter risalire. Dipende solo da noi, da quello che vogliamo essere e quello che vogliamo fare».

CALCIOMERCATO – «In questo momento abbiamo altri pensieri, che sono le partite. Poi quando ci sarà la finestra di mercato vedremo quello che si potrà fare. Ora il nostro focus rimane sulla squadra. Il calcio ormai va in una direzione di grande intensità, di tante partite. Va considerato anche che i campi in Italia non sono bellissimi. Ma l’area medica però sta lavorando bene. Gli infortuni fanno parte del calcio, si conta un crociato a settimana ormai. E’ proprio il calcio che ha un’altra intensità. Il pericolo è sempre maggiore».

ESPOSITO E VERRE – «Sono due giocatori di qualità, di grande qualità. Non li vediamo spesso nel tabellino dei marcatori a fine partita. E’ importante quello che ci danno in campo. Le giocate, l’intensità, sono giocatori che spingono. Poi se facessero qualche gol in più sarebbe un bene per tutti, si alzerebbe anche la loro autostima. Forse Verre avrebbe bisogno di un gol per sbloccarsi. Ma entrambi devono essere tranquilli e lavorare per la squadra».

STANKOVIC – «Sì, anche Filip è migliorato. Con le prestazioni, con la personalità. Quando arrivano le prestazioni si alza l’autostima. E’ un discorso di prospettiva, è un giocatore giovane che avrà un futuro roseo. Io sono per il calcio nostro, solito. Speriamo che possa restare così. Il calcio è sempre stato questo con l’espulsione, un errore di un giocatore che può dare un vantaggio all’altra squadra. Poi se dovessero cambiare la regola ci adatteremo, ma spero di no».

CONTI – «Si sta allenando, sta recuperando bene da un lungo infortunio. Ha bisogno di lavorare. Fisicamente è un po’ indietro. Ha grande voglia, si vuole rimettere in gioco. L’altra volta con lo Spezia è stato ammonito dalla panchina per proteste? Ha dimostrato che fa parte del gruppo e ci tiene come tutti gli altri. Anche questo è un bell’aspetto».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Samp News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.