Cacciatore si consola: «Abbiamo sottomesso la Samp»

cacciatore esultanza sampdoria-chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Cacciatore dopo Sampdoria-Chievo: «La gioia per il gol è stata smorzata, ma li abbiamo messi sotto»

Poco importa se sulle spalle pesano due esperienze con la maglia della Sampdoria, per un totale di quasi 40 presenze. Fabrizio Cacciatore, in gol ieri contro la sua ex squadra, non è riuscito a trattenere la gioia per il gol segnato e ha esultato platealmente dopo il momentaneo pareggio, arrivato grazie a un suo colpo di testa. L’euforia è durata ben poco, dato il 4-1 finale che i blucerchiati sono riusciti a rifilare al Chievo Verona, ma il terzino si consola guardando più alla bontà della prestazione offerta che al risultato: «Il primo tempo l’abbiamo visto tutti, è stato ottimo. Purtroppo gli episodi non sono girati a nostro favore, e questo dispiace. E’ mancato solo il gol, forse è stata una delle partite in cui abbiamo creato di più, ma il calcio è anche questo. Loro sono riusciti a fare gol ad ogni occasione, noi no. La Sampdoria è tra le squadre che gioca meglio nel nostro campionato, soprattutto in casa – ha ammesso ai microfoni di chievoverona.it – e per tutto il primo tempo siamo riusciti a metterli sotto. Ho provato grande gioia per il goal segnato davanti alle mie figlie, ma è stata smorzata dalla sconfitta. Le loro reti sono nate solo da degli episodi: sicuramente sul primo, grazie a un rimpallo sfortunato di Dainelli, e poi su un calcio di punizione. Se crei tanto, qualcosina dietro magari lo concedi. Fossimo riusciti a segnare 2-3 gol, la partita sarebbe stata certamente diversa. Questa sconfitta – conclude Cacciatore – non vale tanto quanto quella contro il Milan, questa volta la prestazione c’è stata».