Connettiti con noi

Avversari

Cagliari, Passetti: «Sampdoria? Ci faremo trovare pronti»

Pubblicato

su

Il direttore generale del Cagliari, Mario Passetti, ha messo nel mirino la Sampdoria, prossimo avversario casalingo: le parole

Mario Passetti, direttore generale del Cagliari, ha fatto il punto in una lunga intervista al Corriere dello Sport, sul Cagliari e sul prossimo avversario: la Sampdoria.

CLASSIFICA«Guarda la classifica in questo momento non ha un grande senso. Certo, sarebbe stato meglio non essere all’ultimo posto ma di sicuro abbiamo tutti i mezzi per chiamarci fuori e soprattutto non è il caso di fare drammi. Ora dobbiamo solo pensare a lavorare e mettere da parte tutti i discorsi. In tanti ci dicono che non meritiamo di stare così in fondo e che la rosa può lottare per altri traguardi, ma questi sono solo discorso e ora è arrivato il momento di mettere da parte tutte le paranoie e pensare solo al campo».

NAZIONALI«Gli uruguaiani ritorneranno solo a 24 ore dalla partita contro la Sampdoria e stiamo organizzando un volo particolare per loro. Il Cagliari dà tanti giocatori alle varie nazionali e questo un po’ ci dispiace perché vorremmo averli sempre con noi, ma allo stesso tempo è una soddisfazione perché vuol dire che abbiamo elementi di qualità in rosa».

SAMPDORIA«Di sicuro finalmente potremmo lavorare senza l’assillo della partita domenicale, ma ora servirà la massima collaborazione di tutti per cercare di risalire alla svelta la classifica. Tifosi? Hanno fatto la loro parte e ora spetta a noi fare la nostra. Sono una componente importante anche perché uno stadio senza tifosi non è un ambiente che rappresenta una partita ma un semplice allenamento. Speriamo che i prossimi provvedimenti legislativi siano dalla nostra parte e che già per la sfida contro la Sampdoria possiamo avere la Unipol Domus all’ottanta percento della capienza. E poi toccherà a noi rimettere le cose al loro posto, tra qualcuno che non ha fatto la preparazione e altri acciaccati, in modo da fari trovare pronti alla gara contro la Sampdoria».