Calcio in rosso: dal 2009 persi 950mila euro al giorno. Lo scenario

stadi serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Il calcio italiano è in rosso. Dal 2009 sono stati persi 950mila euro al giorno. Vediamo lo scenario presentato dalla FIGC

Il calcio italiano è in costante perdita da oltre un decennio. Come raccontato da Panorama, nell’edizione speciale del Report Calcio della FIGC è stato analizzata la situazione relativa ad ammortamenti e svalutazioni per i diritti alle prestazioni sportive dei calciatori, che nell’ultima stagione rappresenta il 23% dei costi.

LEGGI ANCHE – Serie A, Nicchi: «Importanti novità sul VAR. Le decisioni saranno spiegate»

Nel 2018-2019, costo del lavoro e ammortamenti e svalutazioni sono cresciuti, rispettivamente, di circa il +40% e +83% rispetto al 2009/10. Significa, in sostanza, che nei 3651 giorni che sono passati dall’1 luglio 2009 (inizio stagione 2009/10) al 30 giugno 2019 (fine stagione 2018/19), il calcio professionistico in Italia ha perso 950mila euro al giorno (949.602 euro per la precisione).