Masangu e il no alla Samp: «La Roma lo voleva a tutti i costi»

pecini ferrero sampdoria
© foto Mattia Bronchelli

Calciomercato Sampdoria, Masangu avrebbe potuto vestire blucerchiato: il retroscena spiegato dall’agente

Il lavoro dei dirigenti di una società durante il periodo di calciomercato non è fatto solo di trattative concluse, o comunque alla luce del sole, ma anche da quella consistente percentuale di operazioni che non andranno mai in porto e di cui forse non si saprà mai niente. Come quella che quest’estate ha riguardato la Sampdoria e Keres Masangu, talento classe 2000 del Mechelen trasferitosi poi alla Roma. Axel Vergeylen, agente del belga, ha spiegato il perché del suo mancato approdo alla Primavera blucerchiata: «La Roma è stato uno dei primi club ad interessarsi a lui, lo avranno visionato almeno 20 volte. C’era molto interesse ed è nostra abitudine visitare le strutture di ogni club che fa richiesta: ci siamo presi del tempo per scegliere al meglio. Un trasferimento internazionale in giovane età non è sempre semplice – ha spiegato l’agente del centrocampista -, ma grazie alla collaborazione con il Mechelen tutto è andato per il meglio. Ancora prima di iniziare le trattative, sia il ragazzo che la sua famiglia avevano già optato per i giallorossi». La Sampdoria, tuttavia, non era la sola a competere con la Roma: «La lista è lunga: Lazio, Perugia, Bologna, Fiorentina, Stoke City e all’ultimo momento anche lo Standard Liegi. A lungo la Fiorentina è sembrata la favorita, ma la Roma ci ha voluto a tutti i costi e ha presentato il progetto più convincente», ha concluso ai microfoni di Voetbal Nieuws.