Connettiti con noi

Calciomercato

Salernitana, ds Fabiani: «Caprari o Bonazzoli? Qualcuno prenderemo»

Pubblicato

su

Angelo Fabiani, direttore sportivo della Salernitana, ha parlato delle possibili trattative con la Sampdoria per Caprari e Bonazzoli

Angelo Fabiani, direttore sportivo della Salernitana, ha parlato delle possibili trattative con la Sampdoria per Gianluca Caprari e Federico Bonazzoli. Le sue dichiarazioni.

SITUAZIONE SOCIETÀ – «Sono qui perché sollecitato a dire due parole. E’ inutile nascondere che abbiamo avuto un post finale campionato travagliato, ma era logico e si sapeva perché andava risolta la problematica della multiproprietà. E’ chiaro che i tempi per la risoluzione sono stati lunghi ma non per causa di chi doveva cedere, Lotito e Mezzaroma, ma in assenza di proposte serie dell’acquisizione della Salernitana, certificate e solide, si è provveduto alla costituzione di un trust. Voglio ricordare cosa è: un complesso di norme giuridice che trovano riscontro nella costruzione della sua finalità. Per cui far combarciare queste norme, non lo si può fare dall’oggi al domani. Risolto questo problema. A dire della Federazione, il primo trust presentava delle problematiche. Ci siamo sempre interfacciati con la FIGC e voglio ringraziare l’avvocato Viglione, il presidente Gravina, tutti i legali che si sono adoperati. Ulteriori giorni per perfezionarlo. Una volta che la Covisoc ha ravvisato alla FIGC che la Salernitana è una società che si può autofinanziare, la squadra è stata iscritta alla Serie A come era giusto, perché non dobbiamo dimenticarci il merito sportivo».

MERCATO – «Siamo partiti con un po’ di ritardo ma non tanto, come vedete il mercato è fermo a tutti i livelli perché ci sono serie problematiche a livello economico, c’è incertezza per questo maledetto Covid, speriamo non ci “richiudano”. C’è un dialogo continuo e giornaliero col mister, anche di notte perché lui non dorme, per completare e definire la rosa. Unire l’utile al dilettevole non è facile, Fabrizio è vulcanico, ti mette lì nomi su nomi, poi ci sono quelli che vogliono venire e quelli che non vogliono venire, devo dire che ad oggi stiamo seguendo una linea dettata dal nostro mister e qualche risultato lo stiamo ottenendo. Obi era sulla lista della spesa, Strandberg stesso, tra domani e dopodomani ci dovrebbe raggiungere per la seconda volta Coulibaly e ci sono giocatori che sono oggetto di valutazione durante la settimana prossima durante un tour di incontri a Milano. Vorrei tranquillizzare tutti e dire di non andare dietro a stupide chiacchiere. Quando sento dire che la Salernitana non può fare mercato, sono stupidaggini. La Salernitana ha una scorta economica adeguata per fare il mercato per la categoria, altrimenti nè la Covisoc nè la FIGC avrebbero consentito un’avventura allo sbando».

ATTACCANTI – «Perica, Caprari o Bonazzoli? Sull’almanacco dei giocatori che circolano, sicuramente qualcuno lo andremo a prendere. Se viene da oltreoceano o dalla costiera amalfitana non lo so, qualcuno lo prenderemo. Il mercato non lo fanno gli altri, ma la società insieme all’allenatore. Non c’è cosa più brutta di prendere un giocatore che poi sta malvolentieri negli schemi del tecnico. Non era facile prendersi la responsabilità di dare continuità a questa società e per questo devo ringraziare l’amministratore delegato. Non siamo la Juve, l’Inter o il Milan e questo mi fa anche piacere per certi versi, facciamo un mercato in linee con le neopromosse per conquistare l’ennesimo risultato storico, ovvero la salvezza».