Carolei aggredito a Genova: esperimento sociale o inutile provocazione?

carolei
© foto Facebook

Carolei, presunta aggressione a Genova prima di Sampdoria-Fiorentina: la web star definisce “esperimento sociale” il suo peregrinare per gli stadi con la maglia della Juventus

Perché un tifoso della Juventus dovrebbe presentarsi al “Ferraris” con la maglia della sua squadra del cuore, quando all’interno si sta per disputare Sampdoria-Fiorentina? Questa la domanda che viene spontanea quando si parla di Giacomo Carolei, la web star che sta facendo il tour degli stadi italiani per dimostrare come la maglia bianconera istighi all’odio i tifosi di tutto lo stivale e che ieri, nei pressi di Marassi, avrebbe subìto un’aggressione da parte di un tifoso della Sampdoria per il suo abbigliamento fuori tema. Aggressione che il comico di Prato ha denunciato pubblicamente su Facebook, postando un video sulla propria pagina ufficiale: nelle riprese non c’è traccia dei fatti raccontati, ma Carolei lamenta di essere stato inseguito da un supporter blucerchiato fino alla macchina – poi presa a calci sulla portiera – e di essere stato derubato di una maglia della Juventus appoggiata sui sedili posteriori dell’auto. A suo dire, quello condotto ieri nella tappa a Genova, è un “esperimento sociale”, anche se ha tutta l’aria di essere più che altro un’inutile provocazione.