Cassano, chiesto il ritorno a Bogliasco: la società rifiuta

cassano
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Cassano pronto a tornare in pista, ma servono allenamenti: chiesta la possibilità di allenarsi al Mugnaini, la società ha detto di no

Sono giorni probabilmente decisivi per una delle ultime pagine della carriera di Antonio Cassano: l’ex attaccante blucerchiato dopo aver risolto il contratto con la Sampdoria, è al momento a piedi ma corteggiato da diverse squadre. L’opzione più possibile è quella che lo porterebbe a Chiavari dal patron Gozzi per vestire la maglia della Virtus Entella: nel weekend l’accordo era praticamente cosa fatta poi è arrivato un ripensamento che ha rallentato le cose. La porta però non è del tutto chiusa e in vista di un possibile ritorno in campo Fantantonio ha in mente di rimettersi in forma facendo qualche allenamento. C’è un problema, serve un campo, a chi rivolgersi nella zona genovese per avere a disposizione un manto erboso su cui correre e tornare in condizioni presentabili? La prima scelta ovviamente non poteva che ricadere sui campi del Gloriano Mugnaini di Bogliasco che è stata casa sua nell’ultimo anno e sul quale si è allenato privatamente negli ultimi mesi prima della risoluzione e nel quale si è allenato con la Primavera fino ad oggi. Come riportato da Sky SportCassano ha chiesto alla società blucerchiata il permesso di allenarsi ancora al Mugnaini fino alla fine della stagione, ma la Samp gli ha negato questa possibilità.

Articolo precedente
Schick SampdoriaSchick, interesse del Siviglia: osservatori al “Barbera“
Prossimo articolo
leverbePrimavera, Leverbe: «Io leader, possiamo vincere il campionato»