CdA Sampdoria, Fiorentino fa saltare tutto: decisiva modifica allo statuto

paolo fiorentino cda sampdoria
© foto Paolo Fiorentino - foto Twitter

Sampdoria, Fiorentino si dimette e fa saltare il CdA: decisiva una modifica apportata allo statuto nell’ultima assemblea

Le dimissioni del vicepresidente vicario Paolo Fiorentino hanno fatto decadere il CdA della Sampdoria, con la società blucerchiata che adesso avrà venti giorni per convocare un’assemblea ed eleggere i nuovi membri. Ma com’è possibile che l’addio di una sola persona abbia compromesso l’integrità dell’intero Consiglio?

L’edizione odierna de Il Secolo XIX svela come durante la riunione straordinaria dello scorso dicembre sia stata approvata una modifica allo statuto che prevedesse proprio la decadenza dell’intero CdA in caso di dimissioni di un membro. Probabile, a questo punto, che l’uscita di scena di Fiorentino faccia parte di un piano più ampio e già delineato: Massimo Ferrero vuole riformare i vertici societari e circondarsi solamente di persone fidate per affrontare le spinose questioni giudiziarie di fine marzo, quando il tribunale fallimentare di Roma decreterà se accettare o meno le richieste di concordato preventivo per Eleven Finance e Farvem Real Estate.