Connettiti con noi

Hanno Detto

Cincotta: «Sampdoria Women come il Leicester di Ranieri»

Pubblicato

su

Cincotta, tecnico della Sampdoria Women, paragona l’impresa delle blucerchiate alla Premier League vinta da Ranieri

Antonio Cincotta, tecnico della Sampdoria Women, paragona l’impresa delle blucerchiate alla Premier League vinta da Claudio Ranieri. Le sue parole a La Repubblica.

CAPOLAVORO«È la verità, Marco Lanna ha parlato di impresa leggendaria dopo la gara e penso non abbia esagerato. Siamo nati in ritardo, abbiamo ottimizzato le risorse presenti, le vicende societarie potevano demolire, siamo andati oltre tutto».

TARENZI«Dopo il primo colloquio con Stefania Tarenzi. Le ho spiegato che sarebbe stato il mio capitano, ci siamo detti tante cose ed insieme siamo usciti dal colloquio con la convinzione che non potevamo retrocedere nella prima stagione della Sampdoria nel calcio femminile».

CARATTERISTICHE«Semplicità e spirito contadino sono state le nostre armi. Per far inserire i nuovi acquisti di gennaio, ho portato un salame ed un pezzo di pane nello spogliatoio per sottolineare questa nostra caratteristica».

STAFF DI FUORICLASSE«Essere partito da zero mi ha aiutato a insegnare ad accontentarsi di poco. Anche Marco Palmieri, il nostro direttore sportivo, ha ripetuto tante volte che l’abbondanza genera spreco. Ha offerto un grande aiuto sotto ogni punto di vista, come tutto il mio staff. Hanno poca visibilità, ma sono degli autentici fuoriclasse».

ENERGIA POSITIVA«Si è creata una grande energia positiva nell’ambiente che ha aiutato ad andare oltre alle nostre possibilità. Si parla spesso di moduli e tattiche, ma, prima di tutto, contano le motivazioni e la testa».

FALLICO«Non aveva mai giocato in A e in B, ma non ha avuto paura. Una storia da libro Cuore. Mi piace anche ricordare che la Sampdoria ha usato tutta la rosa e chi è sceso in campo ha saputo dare il suo contributo».

PENSIERI«Dopo la meritata festa in campo ho avuto un momento di tristezza. Il sogno di fare l’impresa impossibile, una delle più belle degli ultimi dieci anni del calcio femminile in Italia, era stato raggiunto. Devi godere dei successi, non siamo delle macchine, ma bisogna essere pronti ad accendere subito il motore, trovare nuove sfide».

IMPRESA SAMPDORIA COME«Al Leicester di Ranieri».

TIFOSI«Domenica abbiamo praticamente riempito il campo di Bogliasco. Vedo molte ragazzine che vengono a fare le foto al campo e sicuramente la Sampdoria in A aiuta lo sviluppo del calcio femminile in Liguria. Un’ulteriore responsabilità, ma soprattutto una soddisfazione».