Classifica per regioni: Liguria viva grazie alla Sampdoria

© foto www.imagephotoagency.it

Non tutte le regioni sono rappresentate nel panorama della Serie A: vediamo la classifica generale

Delle venti regioni italiane, solo undici ospitano attualmente partite di Serie A: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Trentino, Valle D’Aosta, Marche e Sicilia non hanno più – o non hanno mai avuto, in alcuni casi – una squadra che abbia militato nella massima serie. In compenso, all’interno di alcune regioni abbiamo un abbondare di squadre che, di recente o abitualmente, si fronteggiano in Serie A. Prendiamo, ad esempio, la Campania: fino all’anno scorso, solo il Napoli ne teneva alta la bandiera ma, almeno per quest’anno, c’è anche il Benevento. Stessa cosa può dirsi per l’Emilia Romagna: Bologna e Sassuolo hanno dato il benvenuto alla Spal, terza realtà territoriale. L’abbondanza di squadre in una stessa regione non ha ancora mai superato il numero tre: conducono Lombardia ed Emilia, seguono Piemonte, Liguria, Lazio, Veneto, Campania con due squadre e poi Toscana, Calabria, Sardegna e Friuli Venezia-Giulia con una sola.

Ma vediamo qual è la regione che vince per somma di punti delle sue squadre. Nessuna sorpresa, su chi occupa la prima posizione: con 40 punti, la Lombardia è la regione più prolifica, con Atalanta, Inter e Milan tutte nella parte sinistra della classifica. Seguono, appaiate, Piemonte e Lazio, entrambe a 31 punti. Sul terzo gradino del podio c’è il Napoli, che da solo, senza il contributo del Benevento ancora a zero punti, totalizza 21 punti. L’Emilia Romagna, seppur con tre squadre sul suo territorio, arriva solo quarta a 20 punti, mentre il Veneto – grazie alla somma di Hellas Verona e Chievo – batte la Liguria per un punto di distacco. In sesta posizione c’è proprio la regione di Genoa e Sampdoria, che totalizza 13 punti (undici dei quali solo per meriti dei blucerchiati). Toscana e Friuli, entrambe con 7 punti, poco possono fare, avendo un’unica squadra sul territorio. Chiudono la Calabria, con 6 punti, e la Sardegna con 5.