Coronavirus, Burioni: «Ecco a cosa serve il tampone»

Coronavirus Burioni
© foto www.imagephotoagency.it

Il professor Burioni ha fatto chiarezza sull’utilizzo dei tamponi: «Utile per capire chi è realmente guarito dal Coronavirus»

Roberto Burioni, professore di microbiologia e virologia all’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, ha spiegato l’utilità dei tamponi: «Attualmente usato per intercettare la presenza del virus nel naso e nella gola, è molto affidabile e preciso. Però ormai non ha molto significato in chi ha sintomi respiratori e per di più una polmonite che si può vedere con una lastra».

«Finita la circolazione del virus influenzale, questa condizione è praticamente solo da Coronavirus. Il tampone è indicato per capire chi è veramente guarito. Per parlare di guarigione occorre che due tamponi, a distanza di uno o due giorni, risultino negativi».