Coronavirus, Di Maio: «L’Italia inizia ad accendere i motori»

Di Maio Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Il ministro Di Maio sulla Fase 2 dell’emergenza Coronavirus: «Non dobbiamo abbassare la guardia»

Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Luigi Di Maio parla della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus. La raccomandazione principale è, come sempre, al senso civico e alla responsabilità in modo tale da non dover fare passi indietro nella lotta all’epidemia.

«Oggi qualcosa riparte. Oggi ricominciamo a muoverci. Con prudenza e cautela, con lo stesso senso civico mostrato fino ad ora. Quasi 4,5 milioni di persone tornano al lavoro, le prime aziende riaprono. L’Italia inizia ad accendere i motori. Adesso è il momento della responsabilità perché siamo comunque in un’ulteriore fase di monitoraggio, non dimentichiamocelo. E non si può sbagliare. La crisi sanitaria non è finita. Il virus non se ne è ancora andato. Ma questa volta saremo noi a fare la differenza. Mettiamo al sicuro la nostra vita rispettando le distanze e indossando le mascherine. Oggi inizia una nuova e importante sfida per il Paese. Non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia», precisa Di Maio su Facebook.