Coronavirus, Gravina: «Non escludiamo lo stop della Serie A»

gabriele gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Figc Gravina non esclude che in caso di giocatori positivi al Coronavirus si opti per lo stop al campionato di Serie A

Al momento non è un pericolo concreto, ma la Serie A si prepara alla possibilità che anche i calciatori possano entrare a contatto con il Coronavirus. Le porte chiuse possono essere una garanzia, ma il presidente della Figc Gabriele Gravina non esclude la possibilità di uno stop del campionato: «Abbiamo cercato, raccogliendo l’invito del ministro Vincenzo Spadafora, di andare incontro alle esigenze degli italiani nella speranza che tutti possano seguire questi eventi da casa. L’evento a porte chiuse è sicuramente un evento monco», precisa a Dribbling.

«Sospensione in caso di Covid-19 tra giocatori? In caso di Coronavirus per un calciatore di Serie A dobbiamo essere realisti. In quelle circostanze adotteremo tutti i provvedimenti necessari per garantire prima la tutela dei nostri atleti e poi capire cosa si può fare e che impatto può avere sulla competizione sportiva. Non possiamo escludere nulla né azzardare ipotesi che oggi non riusciamo ancora a prevedere».