Coronavirus, quanto rischiano i calciatori? La risposta dei medici

coronavirus controlli sampdoria ferraris serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Sul tavolo dell’assemblea straordinaria al CONI la salute degli sportivi: rischio contagio da non escludere sebbene hanno difese immutarie superiori alla media

La decisione se fermare il campionato di Serie A sarà al vaglio dell’imminente riunione straordinaria al CONI. L’interrogativo principale è quanto possano essere tutelati i calciatori dal contagio con il Coronavirus.

«Secondo alcuni medici sportivi – riporta il Corriere dello Sport -, il contagio è difficile nonostante i contatti fisici frequenti. È però pericolosa la vicinanza negli spogliatoi e durante gli spostamenti pre e post-gara. In uno stadio a porte chiuse entrano in totale circa 200 persone». Le difese immunitarie degli sportivi dovrebbero, secondo gli esperti, essere più forti rispetto alla media.