Coronavirus, Ranieri: «I miei giocatori mi hanno tranquillizzato»

ranieri ramirez torino sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Coronavirus, Ranieri preoccupato: «Ma la voce serena dei miei giocatori mi ha tranquillizzato»

Sono stati tanti, otto, i casi di Coronavirus scoppiati all’interno della Sampdoria. Un numero senza eguali nel mondo del calcio, almeno ufficialmente. Una situazione che il tecnico blucerchiato Claudio Ranieri ha vissuto con apprensione: «Cosa ho provato? Preoccupazione. Doverosa. Di fronte a una malattia invisibile, che non sai come combattere».

«La mia società ha deciso di essere trasparente, chissà se siamo stati realmente i più colpiti, ma un po’ di ansia era inevitabile. Mi sono tranquillizzato sentendo la voce serena dei miei giocatori e i loro racconti. Tutti con poca febbre e nessun danno alle vie respiratorie», ha concluso ai taccuini de La Repubblica.