Defrel snobba la Roma: «Qui sto bene»

defrel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Defrel non nasconde la sua volontà di restare alla Sampdoria. E sull’Europa: «Possiamo farcela»

Il gol nel Derby della Lanterna è solo l’ennesima conferma che Gregoire Defrel è tornato. L’appannamento che aveva contraddistinto le sue prestazioni fino all’incidente in macchina è scomparso e l’attaccante, in prestito dalla Roma, sa cosa vuole nel suo futuro. Sulle pagine della Gazzetta dello Sport Defrel non nasconde la voglia di restare a Genova, ma molto dipenderà da come la Sampdoria si piazzerà in campionato: «Ho sempre detto che sto benissimo qui, come gruppo e anche fuori dal campo. È difficile parlare di questo argomento, vedremo cosa accadrà a fine stagione, quali obiettivi avremo raggiunto e cosa faremo l’anno prossimo. Ero consapevole di dover dimostrare di nuovo quale giocatore io fossi. C’erano diverse possibilità, ho scelto io la Sampdoria per la squadra e per i giocatori che aveva. Ero convinto di ripartire subito bene e ora spero di andare avanti su questi livelli fino alla fine».

Il derby ha dato una carica in più per centrare l’obiettivo Europa League: «La festa è durata fino a martedì. Vincere questa partita ha rappresentato una gioia immensa per tutti. Avremmo potuto segnare anche il terzo gol, ma è vero che dopo il rigore di Quagliarella il Genoa ha provare a reagire giocando meglio. Record di gol da eguagliare? Mi mancano tre reti e ci sono ancora sei partite. Vedremo, il tempo ci sarebbe. Europa?Si naviga a vista, una partita dopo l’altra. Poi vedremo strada facendo. Se guardiamo il calendario possiamo farcela, anche se ci aspettano partite dure come contro Lazio e Juventus. Con Giampaolo prepariamo le partite indipendentemente dall’avversario, per giocarle alla nostra maniera. Ci chiede molto a livello tattico anche in fase difensiva. Non pensavo che avremmo dovuto lavorare anche in quel senso. Quando sto bene, corro tanto e mi piace. Mi sono accordo di una cosa: con i giocatori che abbiamo, se la squadra ha gambe fa bene entrambe le fasi di gioco e può dare fastidio a qualsiasi avversario».