Derby della Lanterna: arbitra Orsato, nel suo passato il derby di Krsticic-Matuzalem

moviola sampdoria lazio orsato
© foto www.imagephotoagency.it

Derby della Lanterna, le designazioni arbitrali per Genoa-Sampdoria. Sarà Daniele Orsato a dirigere il match tra i rossoblucerchiati

Il Derby della Lanterna sarà diretto da Daniele Orsato e dagli assistenti guardalinee Cariolato e Marzaloni. Il quarto uomo sarà Tonolini, mentre gli addizionali di porta saranno Guida e Pinzani, come riporta il sito ufficiale dell’AIA. Vediamo quali sono i precedenti con le due squadre di Genova: per quanto riguarda i rossoblù sono ben 23 le partite dirette da Orsato in carriera. Il suo ruolino personale recita: nove vittorie, otto pareggi e 6 sconfitte per il Genoa con lui come direttore di gara. Non è un arbitro che si fa pregare per estrarre i cartellini gialli (anche più di uno all’indirizzo dello stesso giocatore): sono infatti 73 i gialli estratti e per ben quattro volte all’indirizzo due all’indirizzo di uno stesso giocatore. Sul piano dei rigori invece sono due quelli concessi: il 29 gennaio 2017, in occasione della partita tra Fiorentina-Genoa, pareggiata per 3-3 concesse all’86esimo il calcio dagli undici metri per il fallo di mano di Bernardeschi. Gol poi realizzato da Giovanni Simeone. In precedenza nella partita di Coppa Italia vinta dallo Spezia per 5-4.

I PRECEDENTI CON LA SAMPDORIA – I precedenti con i blucerchiati sono solo 15 divisi in 5 vittorie, 4 sconfitte e 6 pareggi. Ha estratto ben 35 gialli e ben due rossi diretti: uno ai danni di Mustafi nel match vinto per 2-1 contro il Chievo nella stagione 14/15, il secondo ai danni di Krsticic nel match pareggiato per 1-1 contro la Lazio nel campionato precedente 13/14. Un rigore concesso alla Sampdoria invece nella sua prima direzione di gara risalente al 2006/2007, la partita era Sampdoria-Atalanta terminata con il risultato finale di 2-1.

SOLO UN DERBY DELLA LANTERNA NEL SUO PASSATO – Nel passato di Orsato c’è pure un Derby della Lanterna, risalente al campionato 2012/2013 e conclusosi in pareggio per 1-1. In quella occasione non brillò certo per la conduzione della gara: non sanzionò con il rosso il fallo criminale di Matuzalem nei confronti di Krsticic, costretto ad abbandonare il campo e in compenso comminò ben due gialli all’indirizzo di Andrea Costa, lasciando la Sampdoria in dieci durante il secondo tempo.