Di Francesco ha scelto: promossi e bocciati

di francesco sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ritiro finito, Di Francesco ha scelto: ecco i promossi e i bocciati della Sampdoria

A bocce ferme, Eusebio Di Francesco ha le idee più chiare, anche se la necessità di rinforzare il reparto offensivo con almeno un esterno rimane eccome. A ritiro finito, però, dopo due settimane di lavoro in altura, il tecnico blucerchiato è in grado di tirare le somme dopo attente valutazioni dei singoli a sua disposizione e ha ormai deciso chi sarà all’altezza di rimanere alla Sampdoria e, chi invece, dovrà fare le valigie, magari anche solo in prestito per accumulare esperienza e riprovarci l’anno prossimo.

La rosa comprende al momento 28 elementi, ma andrà sfoltita a breve e alla fine ridotta a 25, anche in vista di nuove operazioni di mercato che si concretizzeranno nel mese di agosto. Sulla lista dei “bocciati”, per così dire, di Di Francesco rientrano i nomi di Leonardo Capezzi – è previsto uno scambio con Spal o Atalanta – e Vasco Regini, ma anche sulla fascia destra uno tra Bartosz Bereszynski e Jacopo Sala dovrà partire: in questo caso, la Samp si farà probabilmente trasportare dalla corrente delle offerte che verranno recapitate nelle prossime settimane sulla scrivania di Corte Lambruschini.

Se MortenThorsby rappresenta ancora un punto interrogativo, poiché le sue caratteristiche non si sposano perfettamente con il sistema di gioco e le richieste dell’allenatore doriano, anche Gaston Ramirez avrà bisogno di un’altra sistemazione: nonostante abbia offerto buone prestazioni in ritiro, nell’inedito ruolo di ala destra, l’uruguaiano rischia di vivere una stagione da comprimario, giocandosi il posto da titolare con Manolo Gabbiadini e il nuovo acquisto che dovrà arrivare.

Situazioni particolari per Valerio Verre e Federico Bonazzoli: entrambi hanno fatto un’ottima impressione su Di Francesco e dato prova delle proprie qualità, ma – riporta Il Secolo XIX – andranno quasi sicuramente in prestito a farsi le ossa, dato che a Genova resterebbe chiusi dai compagni e non riuscirebbero a mettere minuti nelle gambe. Il centrocampista è vicinissimo a un trasferimento all’Hellas Verona, mentre l’attaccante è seguito con interesse da diverse società di Serie B.

Passando ai “promossi”, invece, solo pochi eletti hanno avuto il privilegio di essere impiegati in un solo ruolo: Di Francesco ha scelto: Depaoli, Murru, Augello, Thorsby, Linetty, Ramirez, Quagliarella, Caprari e Maroni. Per alcuni non è cambiato poi molto – tutti i difensori centrali sono stati testati sia a destra che a sinistra – mentre altri hanno ricoperto più posizioni, come Sala (terzino destro e sinistro, mezzala destra e ala destra). Jankto è stato testato in tutti i ruoli della fascia sinistra, dalla difesa all’attacco, mentre Bereszynski, oltre al suo standard di terzino destro, ha provato a fare anche il difensore centrale.

Si prosegue con Barreto mezzala destra e play; Praet mezzala destra e sinistra, ma anche play come avrebbe voluto Giampaolo; Ekdal play, mezzala e occasionalmente, durante una partitella in allenamento, anche difensore centrale; Vieira mezzala nei primi giorni di preparazione a Bogliasco, per poi tornare al suo ruolo di play a Ponte di Legno. Gabbiadini, invece, è stato invertito per un certo periodo di tempo con Bonazzoli: i due si sono scambiati le posizioni, nella prima metà di ritiro è stato il classe ’97 a fare l’esterno destro, ruolo che poi si è aggiudicato l’ex Bologna.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!