Leverbe espulso e graziato, Di Nardo esalta l’Arezzo

leverbe sampdoria primavera
© foto www.imagephotoagency.it

I talenti della Sampdoria sparsi per l’Italia: Di Nardo regala la vittoria all’Arezzo, Leverbe espulso e graziato

Giornata nel complesso positiva, per i giocatori della Sampdoria sparsi in prestito per l’Italia. Il protagonista di oggi è sicuramente l’attaccante classe ’98 Antonio Di Nardo che, in trasferta con il suo Arezzo ad Alessandria e al debutto da titolare, ha segnato il primo gol tra i professionisti e regalato la vittoria ai compagni. I toscani, militanti nel Girone A di Serie C, raggiungono momentaneamente il tredicesimo posto in classifica, superando proprio i grigi nello scontro diretto odierno. Primi tre punti in cassaforte per il nuovo tecnico Massimo Pavanel, che ormai da due turni siede in panchina al posto di Claudio Bellucci, il cui esonero potrebbe creare problemi alla Sampdoria. Destini opposti, invece, per gli altri due blucerchiati in prestito all’Arezzo: se Atila Varga è rimasto in campo per tutta la durata del match, Roberto Criscuolo è stato relegato in panchina.

Trionfo lontano da casa anche per l’Olbia di Maxime Leverbe, che tra le mura del “Garilli” ha battuto 3-1 il Pro Piacenza: giornata particolare per il difensore francese – l’anno scorso protagonista dell’ottima stagione della Primavera blucerchiata -, che ha rischiato seriamente di compromettere il risultato. Ancora aperta sul 2-1, la partita ha visto un episodio chiave a 10′ dal termine: l’ex Sampdoria, già ammonito, all’83’ stende Alessandro in area di rigore. Un’ingenuità che ha inevitabilmente portato all’espulsione di Leverbe al penalty per i piemontesi, ma che sarebbe potuta costare molto più cara. Infatti, lo stesso Alessandro, incaricatosi della battuta dal dischetto, ha calciato alto sopra la traversa e ha spianato la strada al definitivo 3-1 dell’Olbia, arrivato allo scadere. I sardi si portano così al terzo posto in classifica, a sole tre distanze dal Livorno in vetta.