Connettiti con noi

News

Diritti tv Serie A, Setti contro Ferrero: «Noi seguiamo la Juventus»

Francesca Faralli

Pubblicato

su

Hellas Verona Setti

Il presidente del Verona Maurizio Setti ha rilasciato un’intervista a Tuttosport in cui ha parlato della questione dei diritti tv. Ecco le sue parole

Il presidente del Verona Maurizio Setti ha rilasciato un’intervista a Tuttosport in cui ha parlato della questione dei diritti tv. I gialloblu fanno parte delle undici squadre favorevoli all’offerta di DAZN e per questo motivo hanno inviato una lettera ai club che sino ad ora si sono astenuti. Tra questi la Sampdoria di Massimo Ferrero che, assieme agli altri club hanno replicato ieri.

SOLDI – «Ne faccio una questione economica: i diritti tv sono indispensabili. Dobbiamo essere sicuri di avere fieno in cascina per il triennio 21-24. La priorità è massimizzare i nostri introiti, tutto il resto viene dopo».

LEADER – «Io ho una mia idea: se big come Juventus, Napoli, Inter e Milan hanno scelto una strada, noi piccole medie dobbiamo stare tranquille e seguirli. Io non sono scettico in assoluto nei confronti dei Fondi, ma non mi convincono certe regole che hanno imposto».

CONFRONTO – «De Laurentiis è il più moderno: certe considerazioni sui diritti tv lui le faceva già 3 anni fa. Mentre Andrea Agnelli, grazie anche alla presidenza dell’Eca, ha una visione più chiara e completa dei cambiamenti a cui il calcio europeo sta andando incontro. Il ruolo di Agnelli nell’Eca è un valore aggiunto per tutto il nostro sistema calcio».

COVID – «Abbiamo perso 12-13 milioni a stagione. Le cessioni estive ci hanno permesso di mitigare queste perdite però hanno rallentato il progetto di crescita della nostra azienda». 

Advertisement