Dodô, non solo Brasile: la Liga lo osserva

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo un 2016 deludente dal punto di vista personale, Dodô vuole ripartire altrove. Pronto a lasciare la Samp, il brasiliano non è cercato solo in patria, ma anche in Spagna

Quando a gennaio 2016 è arrivato, forse qualcuno era veramente convinto che il suo ingresso in squadra avrebbe rafforzato le possibilità di salvezza della Samp di Vincenzo Montella. Invece, l’avventura blucerchiata di Dodô – poi prolungata con un prestito con riscatto nell’ultima estate – è stata un buco nell’acqua. Per lui, che ha giocato poco; per i tifosi, che hanno visto soprattutto un giocatore molto fumoso; per la Samp, che continua con la sua maledizione della fascia mancina di difesa.

ADDIO – Sembra chiaro come Dodô non possa rimanere nella Genova blucerchiata: Giampaolo sembra averci perso le speranze, avendolo schierato solo in due occasioni tra Serie A e Coppa Italia (per altro, in Roma-Samp lo sostituì prima della fine della gara, pur avendolo fatto entrare a partita in corso). Il riscatto dall’Inter non è nei piani blucerchiati, specie per un giocatore che sembra marginale nell’architettura di squadra. Così Dodô è stato dato vicino al ritorno in patria, magari al Flamengo, ma secondo “La Gazzetta dello Sport” anche alcuni club dalla Liga sarebbero pronti a prelevarlo dall’Inter.