L’Europa non è un tabù: Giampaolo vola basso, i ragazzi sognano

Sampdoria Crudeli
© foto www.imagephotoagency.it

Il campionato è solo all’inizio ma la vittoria contro il Milan ha infuso grande entusiasmo all’ambiente: le ambizioni dello spogliatoio blucerchiato e la calma di Giampaolo

I sogni sono per i tifosi, ma non solo. Dopo la vittoria contro il Milan, maturata grazie ad una prestazione di alto livello di tutto l’organico blucerchiato, la Sampdoria è apparsa determinata a continuare su questo cammino. Fino a dove può arrivare questa squadra? È una domanda lecita, seppur prematura. È solo passato il primo mese di campionato, davanti ci sono ancora otto lunghi mesi fatti di partite, impegni ed esami di maturità. Giampaolo questo ha chiesto ai suoi ragazzi: la maturità, dimostrare di essere sì ambizioni, ma soprattutto uomini umili e non presuntuosi. Il tecnico blucerchiato mantiene la calma e non si lascia “prendere” dai tre punti strappati ai rossoneri, il ragionamento è frutto di una impostazione mentale: pensare partita per partita, perchè tutte sono difficili.

Lo spogliatoio però è un’altra questione. L’entusiasmo per avere preso lo scalpo alla squadra di Montella ha alzato di molto l’ambizione dei ragazzi in blucerchiato. Ambizione che non vuol dire presunzione. La squadra può ambire al palcoscenico dell’Europa League? Sì, così la pensano i giocatori. Zapata è il primo ad averlo ammesso, ma non è il solo perché anche Bereszynski lo ha rivelato ai media polacchi. Si parla di Europa nello spogliatoio blucerchiato. La Sampdoria crede nei suoi mezzi, pensa di poter arrivare in alto, ma non ritiene di essere invincibile e questo è il seme che ha piantato Giampaolo: umiltà. L’umiltà del lavoro quotidiano, del non credersi più grandi di quello che si è, del saper dosare intelligenza e ambizione. L’organico ha sicuramente i numeri per tenere testa a tutte le formazioni del campionato di Serie A: la difesa è rodata, composta da giocatori che seguono quello che chiede il tecnico. Il centrocampo ha in Torreira un vero gioiello, assieme a lui ci sono tante scelte che possono cambiare il volto alla squadra. In attacco è arrivata la punta di peso che serviva. Sognare a questo punto è lecito,ma sempre con molta umiltà.