ESCLUSIVA – Flachi: «Cessione come un film. Su Bonazzoli…»

Flachi
© foto SampNews24

Esclusiva SampNews24 – Flachi sul momento della Sampdoria: «Ci vogliono rinforzi. La cessione? Sembra un film»

Domani alle ore 16.30, presso l’Aula Magna dell’Istituto pediatrico “Gaslini” di Genova, l’ex attaccante della Sampdoria Francesco Flachi donerà in beneficenza all’ospedale il ricavato del Flachi Day, andato in scena sul terreno della “Sciorba” alla fine dello scorso maggio. In esclusiva ai microfoni di SampNews24.com, l’ex numero 10 doriano ha così commentato il gesto: «No, nel parlare è venuta fuori questa idea, c’era in ballo anche il fatto di fare qualcosa per il ponte Morandi, era successa da poco la tragedia. Però poi ho visto che si era già fatto tanto per il ponte, e quindi ho pensato al Gaslini. È nei bambini che poi riponiamo tutte le speranze».

Si passa a parlare di Sampdoria, Eusebio Di Francesco è in discussione e i risultati tardano ad arrivare. Per Flachi il problema è altrove: «Cambio di allenatore Assolutamente no. Ci vogliono rinforzi per questa squadra. L’allenatore è bravo e non è lui il problema. Il problema è che la Sampdoria si è indebolita rispetto agli anni passati. Bonazzoli? Ti devo dire la verità, ho avuto l’occasione di vederlo sia a Firenze che sabato, mi ha fatto una buona impressione. Ha qualità il ragazzo, quando entra si dà da fare e forse in questo momento vicino a Quagliarella può dare un bel contributo».

E sulla cessione: «Mi sembra un film. “Manca poco, ci siamo, mancano 10 milioni” e tutte queste cose. Mi sembra più una telenovela che una cosa reale. Queste chiacchiere non fanno bene alla squadra, anche se non sono solo i problemi societari che distolgono la concentrazione. Quando hai una società dietro forte i risultati sono diversi da questi: non ho mai visto una società con problemi essere prima in classifica. Mi auguro per il bene della Sampdoria che tutto possa tornare come prima, una società del genere non può essere in questa situazione».