Esordi ok per Rafael e Ferrari. Ma Tavares?

Rafael Ferrari
© foto www.imagephotoagency.it

Buoni gli esordi in maglia blucerchiata per Rafael e Ferrari: Tavares invece resta ancora in panchina

Quel che la Sampdoria doveva fare contro la Spal, dunque passare il turno e accedere agli ottavi di finale di Coppa Italia, lo ha fatto. Una partita che è sembrata potersi complicare dopo il vantaggio di Sergio Floccari, quella di ieri sera, ma che la squadra di Marco Giampaolo ha condotto bene, creando numerose occasioni e portando a casa una vittoria tutto sommato giusta. Una vittoria arrivata peraltro con in campo alcune delle cosiddette “seconde linee“, giocatori che fino a ieri sera non avevano giocato molto, o addirittura non avevano mai giocato. In particolare, all’esordio assoluto in gare ufficiali erano Rafael Cabral, che non è stato quasi mai impegnato dagli avversari tranne in occasione del vantaggio ospite, e Alex Ferrari.

Della prova dell’ex Hellas Verona Giampaolo si è detto molto soddisfatto, dando atto al centrale di aver lavorato in silenzio in questi mesi, senza mai lamentarsi dello scarso minutaggio. La gara di ieri ha rappresentato l’esordio anche per Gabriele Rolando, giovane terzino genovese, una ventina di minuti per far rifiatare Bereszynski. Chi invece ancora non ha visto il campo è Junior Tavares. Il terzino brasiliano ieri sera si è scaldato a lungo, senza però mai mettere piede sul terreno di gioco, nemmeno per cinque minuti. Sembra ormai evidente che l’ex San Paolo non sia un elemento sul quale Giampaolo ritenga di poter puntare, quantomeno di qui ai prossimi mesi. Il mercato di gennaio, in questo senso, potrà venire incontro al giocatore e alla Samp, che potrebbero decidere di separare le proprie strade, dato che, con il ritorno di Vasco Regini, le possibilità di vedere il campo per Tavares scenderanno ulteriormente.

Articolo precedente
kownacki esultanzaGol con dedica per Kownacki: «Ora lo sanno tutti»
Prossimo articolo
Ferrari SampdoriaFerrari al settimo cielo: «Serata emozionante». E quella maglia…